Enogastronomia

Ferrara e la sua provincia vantano un patrimonio enogastronomico ricco  e rinomato.

L'Associazione Strada dei Vini e dei Sapori, che raggruppa ristoranti, aziende agricole, strutture ricettive persegue lo scopo di far conoscere l'eccezionale gourmet locale.

– Impossibile non gustare i caratteristici frutti di mare, cappesante, gamberi, canocchie, vongole, e cozze, ma anche acquadelle, cefali, sogliole, cucinati nei ristoranti tipici e serviti in tradizionali grigliate, o fritti.

– L'anguilla, simbolo gastronomico di Comacchio, viene cucinata e gustata in innumerevoli modi; dai delicati risotti e dal brodetto accompagnato con polenta abbrustolita, a piatti in umido e alla griglia.

– La gustosa salama da sugo, detta "salamina", è costituita da una mescolanza di carni di maiale, insaporite con spezie e vino rosso e servita, come da tradizione, con purea di patate.

– Non manca mai sulle tavole il pane Ferrarese, profumatissimo e appetitoso, sia in morbide pagnotte che, soprattutto con la caratteristica forma "a coppia", saporita e croccante.

– La zucca, coltivata in zona, presenta caratteristiche uniche che ne rendono la qualità eccelsa. La polpa dolce e soda viene usata per i famosi cappellacci di zucca, ma anche come condimento per risotti e pasta, fritta, oppure in purea.

– La provincia di Ferrara rappresenta l'ambiente ideale per la crescita dell'asparago di bosco, che conferisce gusto ed aroma a numerosi piatti tipici.

– Alcune peculiari caratteristiche del territorio, come l'estrema umidità, il salmastro, e la mitezza delle stagioni, contribuiscono alla formazione del carattere dei Vini delle Sabbie. I 4 vini detti Vini del Bosco Eliceo, e riconosciuti DOC, sono Fortana, Merlot, Sauvignon e Bianco di Bosco.